Blog

  1. Un week end di bicchieri pieni, editoria indipendente e Fanta Spazi(o) da scoprire!

    Date 28 Nov 2015
    Dobbiamo scrivere una lettera d’amore a Milano e dobbiamo scriverla per un progetto che lanceremo a breve che si chiama Citinerary. Ma quando le lettere d’amore sono su commissione le parole non sgorgano e si fermano lì, sulla punta delle dita. E invece stamattina abbiamo trovato le parole. Abbiamo appena…

  2. Vivian Maier ovvero la bambinaia che ha fatto innamorare Milano, il “tempo perduto” e guadagnato con il Rinforzino, l’Isis spiegato a chi vuole capirne di più e una lista di trattorie che ci ha fatto sorridere.

    Date 25 Nov 2015
    Vivian Maier non sapeva di avere talento come fotografa, aveva solo una passione e una curiosità straordinarie. Ha fatto moltissime foto,  centinaia di migliaia, e qualche anno fa un agente immobiliare le ha trovate insieme ad altrettante migliaia di negativi, provini e stampe ad un’ asta di oggetti per sgomberare…

  3. Di un papà che invecchia. Di un bambino che protegge il mondo con i fiori. Delle donne come Valeria Solesin che in silenzio fanno un bellissimo rumore.

    Date 22 Nov 2015
    Siamo a Londra in un venerdì sera qualsiasi. A Fulham regna calma, gli amici di una vita sono seduti sulla moquette e c’è anche il caminetto. Ci arriva un messaggio che dice: sono preoccupato mi dispiace, è che sto invecchiando. Noi non sappiamo nulla di quello che è accaduto, è…

  4. Milanosurfing time(col)lapse

    Date 06 Nov 2015
    Incontriamo persone e storie al ritmo della vita. A volte riusciamo a scrivere nella mente ma non sulla tastiera.Se Milanosurfing fosse un video sarebbe un time-lapse. La città si muove veloce, immagini, pensieri, incontri, idee, volti, nomi.Le onde vanno rapide, che quasi non le riesci a prendere.Le manchi.Resti in acqua,…

  5. Un lunedì sera che andrebbe somministrato come vaccino antinfluenzale: “Don’t tell my mom”, lo story show di Matteo Caccia.

    Date 02 Nov 2015
    Matteo Caccia aveva perso la memoria. Lo abbiamo conosciuto così, senza ricordi e pieno di parole, a condurre un programma in radio che si chiamava ”Amnèsia”. Lo abbiamo conosciuto che aveva 33 anni e viveva a Milano, che non si ricordava nulla di sé e poi partiva la sigla che…

Using Format